La Visita

Il colloquio rappresenta sempre un momento fondamentale al fine di conoscere importanti informazioni della persona che si ha di fronte. Non è solo una semplice raccolta dati, ma un momento in cui si instaura il primo vero rapporto di fiducia.
Domande e risposte si mescolano in modo che entrambe le parti ne escano soddisfatte, cosi da poter iniziare una reale e fattiva collaborazione.

come avviene una visita 

le 5 fasi fondamentali

1ª fase - anamnesi 

il primo approccio è sempre di tipo verbale e consiste nel chiedere informazioni riguardo il problema che dobbiamo affrontare; spesso è la fase in cui prendo informazioni di visite specialistiche già eseguite. 

2ª fase - osservazione

l'osservazione è fondamentale, perciò una attenta valutazione visiva deve riguardare la postura e l'atteggiamento del paziente nella stazione eretta, seduta, in statica e in dinamica, di fronte, di schiena e lateralmente.

3ª fase - test

faccio eseguire alla persona alcuni movimenti ben precisi (test attivi) ed eseguo io stesso, dolcemente, altri movimenti sul paziente (test passivi) al fine di individuare zone del corpo con una restrizione di mobilità.

4ª fase - palpazione

eseguo una palpazione manuale dei differenti tessuti del paziente alla ricerca di eventuali rigidità, tensioni, contratture, spasmi e restrizioni del movimento tissutale che potrebbero generare ed imporre all'organismo una compensazione locale oppure a distanza.

5ª fase - trattamento

è la sintesi di tutti i risultati ottenuti e l'identificazione della possibile causa (o cause) del disturbo lamentato dal paziente. A questo punto, sviluppo un programma osteopatico specifico di trattamento più adatto per ogni singola situazione.

Infine, come mia regola personale, dò una spiegazione al paziente di cosa è stato fatto, seguito da alcuni consigli pratici, come ad esempio esercizio fisico, controllo della postura e su molti altri aspetti della vita quotidiana, al fine di raggiungere il livello più alto possibile di salute e benessere.